Search

Nuova MINI JCW Challenge Edition

Questa versione esprime il DNA racing John Cooper Works nella sua tradizione più pura.

Il suo look vintage e le personalizzazioni dedicate la rendono inimitabile, così come l’ispirazione del logo Mini Classic e gli elementi cromati. I suoi esterni seducono e gli interni appassionano.

231 cavalli di pura potenza, da 0 a 100 in 6,1 secondi, soli 35 esemplari: non lasciartela sfuggire, potrebbe correre più veloce di te!


Quando si parla di MINI Racing il primo pensiero va alle tre vittorie al Rally di Montecarlo negli anni ’60. L’indole sportiva ha sempre fatto parte dei caratteri distintivi di MINI, attraverso sessant’anni di storia e si trova ancora oggi nel campionato MINI Challenge. Il connubio tra passato e presente è qualcosa che MINI ha scelto di celebrare l’anno scorso durante l’ultima tappa a Monza con la partecipazione di Charlie Cooper che ha corso con una vettura con il numero 37 e una livrea che riprendeva elementi classici del passato come le cromature e il logo Mini Classic. Questo è stato il punto di partenza per una serie di personalizzazioni che rendono questi esemplari di MINI John Cooper Works unici e distintivi.

Guardiamo ora nel dettaglio le personalizzazioni apportate ad interni ed esterni.


Logo Challenge Edition sul tetto

Ispirato al logo Mini Classic rende la vettura immediatamente riconoscibile. Questo tetto non sarà solo presente sulla MINI Challenge Edition ma anche su tutte le vetture che correranno nel campionato MINI Challenge 2020.


Faretti aggiuntivi a LED.

Il frontale della vettura è caratterizzato da faretti addizionali a LED cromati come la cornice griglia, nonché il listello e le cornici dei fari anch’essi cromati. Essi sono un richiamo retrò alle Mini Classic e alla vettura che ha vinto il Rally di Montecarlo.


Bonnet Stripes Challenge Edition.

Altro elemento caratterizzante di MINI e con un forte richiamo al passato grazie alla trama a scacchi cromati. Esaltano lo stile racing della vettura.


Numero identificativo

Per rendere ancora più speciale questa edizione, sulla portiera viene inserito il numero identificativo.


Side Scuttle Night Jack.

Altro richiamo all’origine inglese della vettura è dato dal Side Scuttle Night Jack maggiorato con design Union Jack. Direttamente integrata nel design del Side Scuttle anche la stripes laterale.


Nulla viene lasciato al caso neanche nella personalizzazione degli interni. La vettura presenta un battitacco dedicato che va a riprendere la trama a scacchi delle bonnet stripes e il logo Challenge Edition.

55 views0 comments